Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è sabato 23 settembre 2017, 15:47



Rispondi all’argomento  [ 20 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
 Riparazione e perfezionamento modelli 
Autore Messaggio
Avatar utente

Iscritto il: domenica 22 novembre 2009, 13:15
Messaggi: 2670
Località: Collegium ad Quintum
Rispondi citando
Edit by MOD
Visto che i topic è interessante ma per essere ben fruibile direi che è meglio evitare commenti ecc, in maniera tale che questo topic possa servire solo da guida.
Grazie
End Edit

Apro queto topic per cercare di racchiudere in un unico argomento tutti quegli interventi di riparazione o miglioria che sono stati segnalati qua e là.
Ormai le discussioni sono tante e queste perle rischiano di finire perdute o nel dimenticatoio, un vero peccato! fiiin4

Inizio...
Modello: Bandai GX-31V Voltes V / Voltus 5

eclipsevv ha scritto:

Cita:
avete presente quel magnifico modello - componibile, ma iperposabile - del Voltes V?

allora avrete presente anche che è stato progettato con una certa parta anatomica (vi lascio immaginare quale)

a livello dello snodo della caviglia :twisted:

beh, il nostro caro cellophane risolverà anche questo problema: tenendo i due componenti del Volt Lander

inseriti nelle gambe, ruotate il piede in modo da riposizionare quasi in verticale le cabine di pilotaggio (in

questo modo, si facilita l'estrazione della sfera perché c'è meno materiale che la circonda nel momento in cui

sono a metà strada tra la posizione orizzontale e quella verticale); poi, TIRATE !

una volta "staccati i piedi", avrete quella maledetta sferetta in metallo ben in evidenza....... inglobatela

in un pochino (poco!!!) di cellophane, avendo l'accortezza di tirare il materiale: come saprete, se il

cellophane viene "steso" aumenta la sua proprietà di adesione.....

fate in modo che gli eventuali avanzi del cellophane stesso vengano a trovarsi verso la parte ESTERNA del

piede (altrimenti, quando rimontate i piedi, si vedrebbero nella zona dello snodo della caviglia) e fateli

cadere all'interno del modulo

riagganciate il tutto.......... ET VOILA': si tratta - in pratica - di ispessire il diametro di quella sfera

schifosa (metallo che sfrega non - almeno fosse stato - su gomma, ma su plastica!!!!!! mi dite chi cavolo può

avere un'idea tanto deficiente per reggere in piedi un modello se non un giapponese?!?!?!? :frusta: )

il mio ora mantiene pose estreme senza il minimo ciondolamento :cool: :cool:

benedetto cellophane :D

_________________
Gli Amici di Atlas


Ultima modifica di Atlas Ufo Robot il sabato 4 febbraio 2012, 16:43, modificato 2 volte in totale.



sabato 4 febbraio 2012, 16:29
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: domenica 22 novembre 2009, 13:15
Messaggi: 2670
Località: Collegium ad Quintum
Rispondi citando
Modello: Fewture EXG-14 Shin Getter 1

nekyta ha scritto:

salve.....oggi un caldo bestia ma vediamo di riparare almeno 1 ala al giorno del nostro shin :mrgreen:
questa riparazione è molto facile, il pezzo si presenta cosi...

Immagine

praticamente il perno si è spezzato a metà....non capisco perche non abbiano messo una vite piu lunga visto che il perno è forato fino in fondo...cmq....una volta incollato si presenta cosi..

Immagine

poi lo cartiamo un pò per togliergli anche la vernice...visto che sono verniciati pure i perni....

Immagine

comunque la progettazione dell'ala non è sbagliata....infatti il pezzo che vedete nel centro e che copre il perno è in gomma non i plastica...quindi impossibile che i pezzi in plastica si "saldino" tra loro visto che sono separati dalla gomma....il problema che è stata assemblata male....vite troppo corta, serrata troppo e rimasta un pò piegata dentro la scatola.....

Immagine

adesso mettiamo una vite molto piu lunga in modo che prenda tutta la parte del perno "buona" con una rondellina...

Immagine

infine rimettamo il tappino....che è venuto via facilmente senza neanche saltare la vernice......quando lo montate dateci un occhi. ha una tacca che deve combaciare con l'altra nel pezzo dell'ala....

Immagine

buon divertimento.....appena ho voglia faccio pure l'altra fiiin19

_________________
Gli Amici di Atlas


Ultima modifica di Atlas Ufo Robot il sabato 4 febbraio 2012, 16:44, modificato 2 volte in totale.



sabato 4 febbraio 2012, 16:34
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: domenica 22 novembre 2009, 13:15
Messaggi: 2670
Località: Collegium ad Quintum
Rispondi citando
Modello: Bandai GX-27 Gaiking

AnimeAlfa ha scritto:

Dall'utente Athrun Zala di Mechanical Rage fiiin19

Allora come promesso ecco la miniguida fotografica su come riparare le caviglie del gaiking in caso queste siano davvero troppo lente, contate che il mio aveva serie difficoltà a stare in piedi normalmente in versione power up.
Mi raccomando fatelo solo se necessario (il mio non stava proprio in piedi fermo avevo paura di trovarlo a faccia in giu o in su....).

prima cosa procurarsi gli attrezzi: un asciugamano o altro dove adagiare il gaiking in modo da evitare di perdersi pezzi per strada, un cacciavite a stella #0, un pezzetto di carta (molto meglio se carta patinata, tipo quelle delle riviste, parlo per esperienza ;)) il GX-27
Immagine

prendete solo il modulo delle gambe staccate tutto anche i piedi e giratelo, APPOGGIATELO CON LE VITI VERSO L'ALTO SULL' ASCIUGAMANO, mi raccomando è importante vedrete poi perchè, svitare le due piccole viti sopra le caviglie
Immagine

Una volte tolte le viti tirare la meta della caviglia rivolta verso l'alto: verrà via molto facilmente
Immagine

PERCHE' LE GAMBE DEVONO POGGIARE LA PARTE ANTERIORE SU UNA SUPERFICIE PIANA?
Semplice perchè la parte del "polpaccio" del robot NON SI SMONTA ma le caviglie SI: se non lo mettete in questa posizione la meta frontale della caviglia vi cadrà dopo tolte le viti, e poichè in quella alloggia il pernetto a molla che regge il modulo power up delle gambe è una rogna che ve lo perdiate ;)
Come potete ammirare questa è la parte anteriore della caviglia che è meglio NON SMONTARE (oddio se si smonta non cade il mondo ma meglio evitare problemi:P)
Immagine

Torniamo a noi: togliete lo snodo dalla sede e prendete un pezzetto di carta, dopodiche pressatelo bene nella sede che poggia sul tavolino con la sferetta dello snodo che avete estratto; IMPORTANTE cercate di ricoprire al meglio tutta la superficie della sferetta CON UN SOLO VELO DI CARTA SOPRA E SOTTO, AL MASSIMO DUE SU UN SOLO LATO (quindi tre in tutto); questo perchè se esagerate con la carta la caviglia non chiuderà bene e tutto il beneficio che l'operazione porta verrà vanificato dal mancato serraggio dell'articolazione, un po di spessore si ma senza esagerare dunque ;)
Immagine

Immagine

Rimettete la parte posteriore di caviglia al suo posto, avvitate le viti SENZA SERRARE TROPPO e CONTROLLATE CHE NON CI SIA CARTA CHE IMPEDISCA IL SERRAGGIO COMPLETO DELL' ARTICOLAZIONE, se avete messo carta in piu rimuovetela
Se avete fatto le cose per bene guardando la gamba dal lato la riparazione sarà COMPLETAMENTE INVISIBILE
Immagine

BENEFICI: primo avrete un gaiking stabile come non mai e secondo, ma non da meno, i moduli power up delle gambe che sono un po ballerini gioveranno di questa riparazione risultando anche questi MOLTO piu stabili: il decimo di millimetro che la caviglia ha guadagnato dall'inserimento dello spessore di carta infatti va a migliorare di molto anche l'aggancio dei barilotti power up, riparando così in una volta sola due dei difetti del gaiking.
Un robot che a me stentava a stare in piedi dritto, perchè cadeva indietro o avanti al primo soffio di vento, dopo il procedimento sta tranquillamente in pose simili senza pericolo di caduta
Immagine

Direi che ci si puo stare ;)



Per i piu coraggiosi:
Volete risolvere anche l'ultimo difetto del gaiking, ovvero le gambe che rientrano? nessun problema basta riavvolgere al punto in cui avevamo detto di non smontare la parte anteriore delle caviglie....ci siete?
Beh smontatela ora :P (stando ATTENTI a non far cadere il pernetto a molla, che si puo sempre rimontare ma è un po pallossetto se si smonta)
Immagine

Una volta fatto questo semplicemente tirate su la copertura del meccanismo, che è poi la gamba del gaiking e.....voilà!
Ecco il segreto....tutte è retto da due cernierette fine fine fine in plastica dentro cui si sposta un pezzetto, sempre in plastica, a forma di T le cui due estremità si incastrano alla fine e all'inizio delle cerniere: questo è lo scattino che sentite quando tirate o rimettete dentro le gambe.
Immagine

Ora qui metteteci un po di creatività per "fermare" meglio la gamba: pezzetti di stuzzicadenti incastrati, carta, colla quello che vi pare....io dopo che ho visto la cernierina ho ritirato giu la gamba e lasciato tutto come stava....davvero troppo troppo fina ed esile avevo paura di spaccare tutto mettendoci le mani.
L'unica soluzione valida è secondo me, se si decide di NON TRASFORMARE MAI PIU IL GAIKING NEI SUOI TRE MODULI, quella di incollare il pezzo in posizione, in questo modo le gambe non rientreranno più, ovviamente questa operazione NON PREGIUDICA IN NESSUN MODO le articolazioni del ginocchio perchè queste sono attaccate all'estremità libera della T di plastica (l'unica che non sta nelle cernierette insomma)....se avete coraggio e questo problema vi da fastidio provate, altrimenti io lo lascerei così com'è...

_________________
Gli Amici di Atlas


Ultima modifica di Atlas Ufo Robot il sabato 4 febbraio 2012, 16:42, modificato 2 volte in totale.



sabato 4 febbraio 2012, 16:36
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: domenica 22 novembre 2009, 13:15
Messaggi: 2670
Località: Collegium ad Quintum
Rispondi citando
Modello: TfClub Hercules

Immagine

_________________
Gli Amici di Atlas


Ultima modifica di Atlas Ufo Robot il sabato 4 febbraio 2012, 19:40, modificato 1 volta in totale.



sabato 4 febbraio 2012, 16:40
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: domenica 22 novembre 2009, 13:15
Messaggi: 2670
Località: Collegium ad Quintum
Rispondi citando
Modello: TfClub Hercules

like75 ha scritto:


Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine

_________________
Gli Amici di Atlas


sabato 4 febbraio 2012, 16:41
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: domenica 22 novembre 2009, 13:15
Messaggi: 2670
Località: Collegium ad Quintum
Rispondi citando
Modello: TfClub Hercules

caz_zate ha scritto:

..più un'ulteriore probabile riparazione per rendere più duro uno snodo:
Immagine

_________________
Gli Amici di Atlas


sabato 4 febbraio 2012, 16:47
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: domenica 22 novembre 2009, 13:15
Messaggi: 2670
Località: Collegium ad Quintum
Rispondi citando
Modello: Bandai GX-60 GodSigma

Re delle tigri ha scritto:

Ciao a tutti,
Ecco le foto che hanno ispirato la mia modifica...le ha scattate un ragazzo asiatico dopo aver "operato" il suo modello.

Come vedete, il procedimento è semplice ( ma molto, molto delicato e millimetrico) occhio però, la modifica, naturalmente è permanente!

Si tratta di svitare la coscia del God/ tibia di Tuono, quindi, tagliare e limare la piccola appendice di metallo posta sull' articolazione femorale del God /gioncchio di Tuono, fino a renderla perfettamente livellata. In seconda battuta, creare, limando con un dremel, una superficie scoscesa sul bordo anteriore del ginocchio di tuono /femore del God (quello in metallo nero, per intenderci). in modo da poter permettere l' avanzamento dell' anca (io sono stato più radicale, ho proprio tagliato via il pezzo in questione).

pro: la mobilità aumenta a dismisura e il dinamismo del modello cambia come il giorno con la notte!!
Contro: l' attacco femorale, risulta leggermente indebolito (si potrà usare solo una vite e non più 2 per fissarlo) ma comunque regge bene!!

le gambe tengono bene, però sono un po' lente, tipo il gx-31...

A voi valutare vantaggi e svantaggi...di seguito, le foto del procedimento e le pose dinamiche del modello "operato" :beer:


Immagine

Uploaded with ImageShack.us

Immagine

Uploaded with ImageShack.us

Immagine

Uploaded with ImageShack.us

Immagine

Uploaded with ImageShack.us

Immagine

Uploaded with ImageShack.us

infine, questo è il mio.

Immagine

Uploaded with ImageShack.us

spero sia tutto chiaro :beer: naturalmente, consiglio l' operazione solo a chi ha un po' di pratica ed è un maniaco delle articolazioni...in fondo, il modello è già bello così com' è! durante il procedimento, Il rischio rottura è altissimo , bisogna essere molto, molto precisi :beer:

_________________
Gli Amici di Atlas


sabato 4 febbraio 2012, 22:09
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: domenica 22 novembre 2009, 13:15
Messaggi: 2670
Località: Collegium ad Quintum
Rispondi citando
Modello: Bandai GX-59 Daltanious

Re delle tigri ha scritto:

Ok, cospargendomi il capo di cenere e con un ritardo mostruoso, illustro il (semplicissimo) procedimento per aumentare un po' l' impalatissimo (almeno a livello di "camminata") robot di kento :ok:
Se qualcosa non è chiaro, ovviamente, sono a disposizione :beer:
Tutto sta nel rimuovere il gradino (rosso nel prototipo,nero nel modello seriale) posto all' inizio dello snodo, avendo cura, poi, di livellare la parte perfettamente!

Immagine

Uploaded with ImageShack.us

Rimuovere le 2 viti posteriori e smontare il fianco di Antares

Immagine

Uploaded with ImageShack.us

Immagine

Uploaded with ImageShack.us

Immagine

Uploaded with ImageShack.us

Ecco, una volta riavvitato il tutto, si potrà notare una certa differenza :mrblue:

prima della cura

Immagine

Uploaded with ImageShack.us

dopo la cura

Immagine

Uploaded with ImageShack.us

_________________
Gli Amici di Atlas


sabato 4 febbraio 2012, 22:17
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: domenica 22 novembre 2009, 13:15
Messaggi: 2670
Località: Collegium ad Quintum
Rispondi citando
Modello: CM's Brave Gokin 35 - Jeeg

Diomede ha scritto:

Dunque, dopo il primo approccio di ieri ed esaurite le sensazioni a caldo vi faccio un'analisi a mente fredda mettendo subito in risalto solo i maggiori punti plus e minus.

Cominciamo dai difetti.
1° brutta notizia: i pugni sparanti non si possono cambiare.
In dotazione sono presenti un altro paio di avambracci senza meccanismo di sparo ma sono preposti solo all'aggancio con gli scudi rotanti. Tutte le mani presenti nella confezione hanno un perno di aggancio sagomato solo per agganciarsi con gli avambracci sparanti.
La soluzione c'è ma si deve intervenire sul modello. Un colpetto di limatura sul perno, roba di un minuto, ed ecco che l'adattamento è fatto. Nella foto (sopra) il pugno con l'attacco originale e (sotto) la mano con il perno lateralmente limato:

Immagine

[...]

Quello dei pugni sparanti è una nota molto dolente, dolorosissima.
Sì perchè anche lasciando gli avambracci con il pulsantone di sparo ben in evidenza, il problema gravissimo è che questo meccanismo è assolutamente instabile. Basta una leggera vibrazione o semplicemente una mediocre rotazione di un braccio che, bang, il pugno parte via! Credetemi, è una grandissima rottura di coyotes!
Escludo che sia un difetto presente solo nel mio modello perchè entrambi gli avambracci hanno lo stesso identico comportamento. Il meccanismo, a pugno inserito, non riesce a "trattenerlo" bene, resta agganciato in modo precario, per cui ogni minima manipolazione del modello comporta lo sparo accidentale dei pugni.
Non vi dico le imprecazioni.
Anche qui si può adottare una soluzione. Basta inserire un microscopico spessore (anche una micro scheggia di legno) nella fessura posteriore del pulsante di sparo, ed ecco che internamente il meccanismo blocca definitivamente il pugno all'avambraccio. Ecco la foto del avambraccio con lo spessore inserito (non l'ho colorato in modo da renderlo visibile):

Immagine

Ovviamente si perde la possibilità di "sparare" ma si guadagna enormemente in termini di manovrabilità a prova di incidenti.
L'ho spupazzato all'inverosimile ed il sorriso mi è tornato sulle labbra. Se si vuole sparare, via lo spessore (praticamente "la sicura") e maglio perforante per tutti!

_________________
Gli Amici di Atlas


sabato 4 febbraio 2012, 22:36
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: domenica 22 novembre 2009, 13:15
Messaggi: 2670
Località: Collegium ad Quintum
Rispondi citando
Modello: CM's Brave Gokin 35 - Jeeg

blumaxi ha scritto:


_________________
Gli Amici di Atlas


sabato 4 febbraio 2012, 22:41
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 7 luglio 2010, 22:51
Messaggi: 12891
Località: Pianeta Fleed
Rispondi citando
Ecco qua un paio di guide fotografiche che permetteranno a chi ne avrà voglia, o abbastanza sangue freddo di segare in 2 un Beralios, di regalare la possibilità al Daltanious di roteare la vita! :wink:
Purtroppo non ricordo da quale Blog mi salvai queste foto, quindi non posso citarne la fonte, so solo che le guide erano tutalmente in Giapponese e non me la sentii di tradurle parola per parola con Google, anche perchè già le immagini fanno vedere abbastanza chiaramente come intervenire fiiin19
Il risultato finale è davvero notevole, però ripeto, si deve avere un certo coraggio ed anche una certa dimestichezza per affrontare questa modifica.... che sembra facile, ma in realtà non penso lo sia così tanto fiiin5

A voi.
Guida 1, forse un pò troppo sintetizzata:

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine


Guida 2, molto più semplice da capire:

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

_________________
Goldreeeik FUORI!
Immagine
Se avete dubbi chiedete; non presumete! - - - AnimeAlfa Collection


domenica 5 febbraio 2012, 3:20
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: sabato 24 ottobre 2009, 17:02
Messaggi: 1033
Località: Torino
Rispondi citando
Modello: Gurren Lagann con GIGADRILL

Ottimo TOPIC
Riporto qui di seguito la procedura per adattare il GIGADRILL
del Gurren KA Bandai al Gurren KONAMI. fiiin19



Ramba_Ral70 ha scritto:
Ciao a tutti ecco la procedura per adattare la GIGADRILL
del Gurren BANDAI al KONAMI. :mrgreen:

La Trivellona si presenta scomposta in 3 pezzi.

Immagine

Svitate la due viti del tassello centrale

Immagine

Come vedete sotto il tassello,si trova la flangia in plastica con il perno maschio
che si aggancia con l'avambraccio del BANDAI.

Togliete la flangia ed al suo posto mettete il POLICAP.

Qui sotto il dettaglio,
io ho usato il POLICAP del GUNCANNON Master Grade, numero pezzo
PC-F nella griglia ce ne' addirittura due.

Immagine

Mettetelo nel foro della GIGA

Immagine

scusate la foto sfocata.... fiiin5

Mettetegli dietro uno spessore di carta ,
per evitare che balli, e riavvitate il tessello con le due viti.

Assemblate la Trivella ed ottenete questo. :mrgreen:

Immagine

A questo punto la GIGA e' pronta per essere montata sul KONAMI.

fiiin19 fiiin19 fiiin19


Risultato finale.

Immagine

Immagine

fiiin19 fiiin19 fiiin19

_________________
PASSION LIVES HERE

Immagine

"I modelli del Ramba..."


lunedì 6 febbraio 2012, 21:22
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 25 agosto 2010, 22:03
Messaggi: 7231
Località: provincia di Verona
Rispondi citando
Mi permetto di postare il trick di Daltanious per aumentare l'apertura delle gambe dello Zambot 3: basta sfilare i piedi dallo Zambot Ace (sono inseriti con un incastro a pressione, pertanto la modifica non è permanente e potete rimetterli quando volete). Si possono anche sfilare i pannelli sulle spalle dello Zambot, per aumentare ulteriormente l'effetto (quando divaricate le gambe al robot, lo zambot ace al suo interno ha più "gioco"), ma a mio avviso non è necessario. Le caviglie purtroppo non giovano di alcun beneficio

ImmagineImmagine

ImmagineImmagine

ImmagineImmagine

_________________
- La bacheca di Guitar... nuova esposizione a PAG. 53!!
- il nostro blog su Facebook COLLEZIONALITUTTI!!

Saa ha-shi-ri-da-seeeee DARUTANIASU!!
Mirai ni mukau.... toki ga kitaaaa!


lunedì 6 febbraio 2012, 22:09
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: domenica 22 novembre 2009, 13:15
Messaggi: 2670
Località: Collegium ad Quintum
Rispondi citando
Modello: CM's Brave Gokin 35 - Jeeg
Trovata la miglioria sul Jeeg per la posabilità, è bastato cercare mastice + jeeg. E' nella collection di nekyta (quante ne sa!)

nekyta ha scritto:

salve, posto qui un paio di foto del jeeg con la modifica....

come potete vedere tenendolo per le coscie in orizzontale il busto tiene.....prima no...cadeva in verticale di botto...

Immagine
Immagine

riguardo la gamba....tenendola orizzontale per la coscia rimane in quella posizione.....prima il magnete del ginocchio cedeva facendo scendere la parte con il piede.....

Immagine

riguardo invece le gambe tenendo il jeeg per il busto c'è stato un miglioramento...all'inizio mettendolo in orizzontale scendevano lentamente.....perche il mastice era ancora fresco e faceva da "collante"....poi una volta seccato è peggiorato.....ma naturalmente non c'è paragone con l'originale.....qui le varie inclinazioni....

Immagine

qui inizia a cedere notevolmente....

Immagine

ecco come si presenta l'interno delle sedi dopo la "cura", come potete vedere il silicone ha pienato lo spazio vuoto al centro e lateralmente nella sede....

Immagine

e questo è tutto....la stabilità totale è migliorata di brutto con possibilita di fare pose molto piu estreme.

nekyta ha scritto:

eh? mastice per cosa ?.....per il jeeg? va usato quello nero che usano i carrozieri per montare il parabrezza delle vetture....una volta secco è come gomma

_________________
Gli Amici di Atlas


Ultima modifica di Atlas Ufo Robot il lunedì 6 febbraio 2012, 23:11, modificato 1 volta in totale.



lunedì 6 febbraio 2012, 23:10
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: martedì 11 agosto 2009, 21:07
Messaggi: 13535
Località: roma o quasi...
Rispondi citando
Modello: AOSHIMA SHIN GETTER AE (ali aperte)

questo modello, con doppia serie di ali non a scatto, ha il difetto che le ali, soprattutto quelle aperte, tendono a scivolare via dalla loro sede. E' possibile rendere stabile il fissaggio con poco.

1- svitare il coperchietto in metallo della sede per le ali sulla schiena

Immagine

2- sotto il coperchietto troverete un particolare in plastica che, di fatto, è la sede in cui si infilano i perni delle ali. Rimuovendo questo pezzo, noterete che la schiena del getter ha due fori
Immagine


3- a questo punto il gioco è chiaro: con un trapano e punta piccola (io ho usato punta da 2mm) va forato sia il particolare in plastica di prima (chiamiamolo "guaina") che il perno dell'ala, avendo cura di infilarlo bene. Io li ho forati contemporaneamente per evitare sorprese). Poi infilare dei perni (al limite dei chiodini) per fissare il tutto

Immagine

Immagine


Spero sia tutto chiaro!
4- richiudete il tutto e ammirate le ali che non si muovono più!

_________________
Immagine

La mia collezione è qui!
Datemi Tempo (la collezione di Alessio)


venerdì 10 febbraio 2012, 17:48
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 20 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010